OLD CB RADIO
   

Scarica il modulo per la concessione cb

Modulistica

 

 

Questa pagina è dedicata a chi si è interessato alla radio all'inizio degli anni 70, momento in cui, oltre al benessere, si diffondeva anche la CB (banda cittadina).E' stata un epoca ricca di fervore, voglia di conoscere, e l'arrivo sui nostri mercati, di tanta tecnologia giapponese, a prezzi umani (non sempre), ha fatto nascere un fenomeno, che al suo apice toccò i 3 milioni di appasionati. Per molti quegli anni, legati alla giovinezza, sono diventati un bel ricordo, e così oggi si assiste a un fenomeno di collezionismo di vecchi apparati, che spesso per molti, in quegli anni erano solo un sogno per pochi.

Oggi, se si gironzola fra i mercatini amatoriali, ma ancor più fra cantine di ex cb, è possibile ritrovare queste vecchie radio, e con un pò di pazienza, spesso si possono riportare ai vecchi splendori. Ognuna di esse per il collezionista, spesso rappresentano un periodo ben definito della propria vita, un ricordo, un dx o anche la ragazzina che trasmetteva dal palazzo di fronte.

Certo oggi la CB non esiste più intesa come fenomeno sociale, è stata sostituita dalle chat line, dagli SMS ( a proposito avete fatto caso che tutte le pubblicità che spingono verso questi prodotti, offrono le stesse cose che offriva la CB di allora ).

Fra i tanti anch'io sto cercando di recuperare ricordi, sorry, baracchini, e in particolare concentro la ricerca soprattutto sulle stazioni base, anteriore all'avvento dei 40 canali ( i mitici 23 canali ). Sul sito cercherò di mettere le foto di quelli che trovo, e invito gli interessati a contattarmi per tutte le informazioni che fossero in mio possesso.

Il manifestino che osservate in basso, risale alla data della prima trasmisione abusiva da parte di alcuni deputati , è l'unico esamplare che conservai, se avete altre immagini di volantini relativi alla stessa epoca, sarà un piacere inserirli.

 

Chi se li ricorda?.Siamo alla fine degli anni 60, e i giapponesi cominciano ad invadere il mercato europeo, questi sono i mitici portatili della TOWER, 50 mW (non ridete, si riusciva anche a fare qso ), ricevitore a superreazione, tx quarzato a 1 ch (ch14), si riceveva contemporneamente tutta la banda cittadina, chiaramente si riuscivano a collegare i vicini di casa, eppure con questi apparati facemmo, assieme all'amico Kilowatt, il primo qso, usando un dipolo, collegammo 2 ragazzi in auto sul viale Zara che stavano provando un mitico apparato d'auto, il Tokai PW 5024. Naturalmente, sulla rivista che più seguiva la CB in quel periodo, CQ Elettronica, apparvero ( siamo all'inizio del 71) schemi per modicare la potenza, etc., il problema più grosso, a Milano, era che l'Ospedale Niguarda, usava il 14 per il suo cercapersone, questo creava non pochi problemi, ma stavano già arrivando quelli quarzati anche in RX, chiaramente sulle riviste si vedevano già apparati a 23 ch, ma a costi elevati per studenti al primo anno delle superiori.

Il passo successivo, era la possibilità di aumentare il numero di canali su cui operare, era normale che il qso stava sul canale che tu non avevi, poi i portatili avevano l'antenna a stilo che toccava dappertutto, e si rompeva facilmente, però era facile acquistare altri quarzi, allora si apriva l'apparato ogni 5 minuti, e via così.
Ecco un apparato che apparve a metà anni 70, qui nella foto marcato con una sigla strana, ma si commercializzava come NASA 46, credo sia stato uno degli ultimi apparati CB completamente valvolare, aveva 23 ch AM, ma il modello qui presente aveva 46 canali, la ricera di nuovi spazi aveva creato un'allargamento della banda, e la soluzione adottata dalla TENKO (NASA 46) era simile a quella di molti altri costruttori, si raddopiavano i quarzi di conversione, e il gioco era fatto ( ogni ditta usava un suo sistema di miscellaggio dei quarzi, ma il principio era simile),comunque non era un apparato eccezionale, poco selettivo, abbastanza rumoroso, e scaldava come una stufa, era possibile però aumentare la potenza, sostituendo la valvola finale.
Ecco un sogno, qui si va su qualcosa di più raffinato, un ricetrasmettitore base a 23 CH con l'SSB (COURIER CENTURION) si va un pò fuori dal concetto puro della CB, chi cercava apparecchiature di questo genere, svingolava dalla definizione classica di CB ( ricordo che la CB nasceva per collegamenti cittadini, in particolare per permettere a tutti di comunicare senza limiti di eta, o estrazione sociale etc.) infatti cercava il DX, va aggiunto che negli anni 70 tutti i futuri radiamatori finivano per cominciare dalla CB, ma come pista di rodaggio prima di affrontare il grande passo.
L'ultimo arrivato è un apparato della Pearce Simpson, modello LYNX 23, la particolarità di questo apparato è che è stato completamente modificato, e invece del cambio canali, ha un ottimo VFO che permette la sintonia continua, inoltre il proprietario, l'aveva modificato per farlo lavorare in 28 in cw, un lavoro veramente pregevole.
LINK MUSEI CB
Real cb audio, un canale cb USA clicca di sotto
LINK SIT CB

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

A.R. ELETTRONICA Via Pietro Nenni, 114 SAN SEVERO (FG) 71016
TEL/FAX 0039-882-333808
 
Copyright © 2011     A.R. Elettronica
Per informazioni, contatti e offerte scrivete a info@arelettronica.it